Proposte didattiche per le scuole ispirate alla mostra temporanea

“Pasquale Celommi. I colori della luce”

(fino al 6 gennaio 2020)

 

L’attività prevede visite guidate didattiche nelle quali si lavora con progetti pluridisciplinari mirati, a seconda del grado scolastico di appartenenza, privilegiando l’approccio diretto all’opera d’arte:

  • per le scuole dell’infanzia, su scelta, è prevista, oltre alla visita guidata didattica, una parte creativa, dove i bambini sono invitati ad esprimersi attraverso il disegno ispirandosi allo stile delle opere dell’artista presente in mostra e alla pittura di paesaggio naturalistico;
  • per la scuola primaria e secondaria di primo grado sono previste visite guidate didattiche nelle quali si lavora sull’identità territoriale partendo dalla conoscenza del protagonista della mostra temporanea, Pasquale Celommi, come punto di partenza per consolidare negli alunni il legame con il proprio territorio e accrescerne il senso di appartenenza, attraverso la conoscenza della propria cultura e della tradizione storico-artistica. Nella seconda parte dell’attività gli alunni sono invitati ad esprimersi liberamente attraverso il disegno, scegliendo un’opera esposta alla quale ispirarsi per realizzare il loro piccolo capolavoro;
  • per la scuola secondaria di secondo grado sono previste visite guidate didattiche durante le quali si approfondisce la conoscenza dell’artista in mostra e delle sue opere fondamentali. Lo studente è introdotto alla lettura dell’opera d’arte e gli obiettivi sono: fornire elementi utili all’apprendimento della lettura formale e iconografica di un’opera osservandola dal vero; acquisire confidenza con linguaggi espressivi specifici per sviluppare la capacità di riconoscere stili, materiali, tecniche, significati e valori simbolici di un’opera d’arte e collocarla nel proprio contesto storico-culturale; lavorare sull’interdisciplinarità mirata ad una visione globale del periodo storico-artistico e approfondimento dei relativi movimenti (realismo, verismo, orientalismo, impressionismo). 

 

Tutte le attività, sulle mostre temporanee e sulla maiolica, sono mirate all’acquisizione della consapevolezza del ruolo che il patrimonio artistico ha avuto nello sviluppo della storia della cultura come “testimonianza di civiltà nella quale ritrovare la propria e l’altrui identità”. 

 

Il personale è disponibile a realizzare specifiche attività didattiche su richiesta degli insegnanti.

PER INFO E PRENOTAZIONI:

E-mail: fondazionepaparella@gmail.com oppure Tel./fax: 085 4223426 


 

GRUPPI E FAMIGLIE: proposte didattiche

L’attività didattica della Fondazione si rivolge anche a gruppi di adulti, gruppi di bambini e famiglie con visite guidate didattiche.

 

PER INFO E PRENOTAZIONI:

E-mail: fondazionepaparella@gmail.com / Tel./fax: 085 4223426